Mi chiamo Giorgio e sono un nonno di 75 anni. Da quando ho smesso di lavorare la mia occupazione principale è stare con Maddalena, la mia nipotina di 13 anni, quando non va a scuola o via con i suoi amici. I ritmi sono cambiati, certo: le giornate sembrano più lunghe e la pensione non mi fa concedere grandi lussi. Si sta un po’ più attenti insomma.

Ho l’abitudine di sfogliare il giornale ogni mattina, ed è lì che mi ha colpito un annuncio di “SoQua”. Il concetto era che potevo impegnare il tempo libero e guadagnare qualcosa con il telefonino. Io la tecnologia non è che la amo tanto, però me la cavo e mia nipote è la mia assistente di fiducia. Dopo aver scaricato l’app, grazie alla Maddi ho guardato i video su youtube, letto degli articoli e alla fine ho deciso di iscrivermi. La piattaforma è comunque semplice e ti guida passo passo.

Mi sono reso disponibile per le cose che conosco da sempre: la falegnameria e i funghi! Ho organizzato dei giri nei colli vicino casa, nel fine settimana quando non sono con Maddalena. Dopo qualche giorno di attesa mi è arrivata la richiesta di un giro a funghi per tutta la mattinata. L’app mi ha spiegato tutto: chi mi cercava, quanti sarebbero venuti con me e da dove venissero. Sono rimasto sorpreso perché erano tutti ragazzi 30enni appassionati di funghi e camminate. Il giorno dell’incontro sono andato in piazza centro città, davanti al bar come avevamo accordato. Li per lì mi sono detto “e mo’ come li trovo”! Meno male che mi hanno riconosciuto subito. Mi sono venuti incontro, abbiamo scambiato i QR code automaticamente (cose che un mese fa mi sembravano spaziali!), e siamo partiti ognuno con la sua macchina.

Abbiamo passato 4 ore favolose nei boschi, mi hanno ascoltato con tanta passione e attenzione. Il grosso l’ho fatto io a dire la verità ma il cestino l’ho lasciato a loro – gli ho spiegato anche come cucinarli!
Prima di salutarci mi hanno chiesto se potevamo riuscire un pomeriggio per insegnargli qualcosa di più sui funghi. Ho accettato subito anche se non siamo passati tramite la piattaforma. Sono giovani che trasmettono tanta energia e mi piace condividere la mia esperienza.

Questa sera intanto una buona bottiglia me la concedo. E ci scappa pure un regalino per la Maddi.